Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Centro al primo colpo. Ereditata la panchina del Benevento Le Streghe da Peppe Lepore, Gerardo Zollo riesce subito a conquistare la promozione dall’Eccellenza alla Serie C. Decisiva la sfida play off con il Prater Napoli, una partita senza storia vinta per quattro reti a zero dalle sue ragazze.

Una bella emozione, con le ragazze è tutto più emotivo. Mentre con i ragazzi tutto si esaurisce subito, con le ragazze è come se la partita durasse anche nei due giorni successivi. Un’emozione veramente forte, perché deludere le ragazze non è come deludere i ragazzi“, sono le parole del tecnico beneventano subito dopo il triplice fischio, “inizialmente siamo partiti con una rosa non molto ampia, perdendo qualche elemento per infortunio come il nostro portiere Gentile. Abbiamo giocato con Frusciante in porta che era alla sua prima esperienza nel calcio a undici, a volte ne ha risentito mentre in altre circostanze si è fatta trovare pronta“.

Adesso è giunto il momento di tracciare una linea: “Conserverò i tanti sorrisi visti alla fine, dipinti sui volti di ragazze di 15, 16, 18 anni. Sono contento di non averle deluse perché loro credevano molto in me. Queste emozioni credo che non le dimenticherò mai. Dedico questo successo a mia moglie e ai miei tre figli“.