Tempo di lettura: 3 minuti

Benevento – Tanto entusiasmo e partecipazione agli incontri svolti del “Fuoriclasse dello sport” (un progetto ideato dal prof. Giuseppe Petito del Liceo Rummo di Benevento) nato a valorizzare lo sport Campano e le sue eccellenze, con Lorenzo Di Dieco Manager Documentary Production Rai, i campioni italiani di danza sportiva Gerardo Mauta e Silvia Russo e Giacomo Stazio Presidente dell’Ente di promozione Sportiva CSEN.
Tante sono state le domande dei ragazzi al dirigente della Rai Lorenzo Di Dieco, dove il manager dopo aver ringraziato tutti per l’invito e dopo aver raccontato la sua carriera lavorativa, ha evidenziato la mancanza di giovani giornalisti sportivi e tanto spazio nel mondo della creazione di nuovi racconti di serie televisive ed ovviamente del lavoro dello sceneggiatore che è fondamentale per la buona riuscita del film o della serie. Per questo quelli bravi sono molto ricercati. Il pubblico delle serie, i fruitori di piattaforme come Netflix, crescono in continuazione.

I Campioni Italiani della Danza Sportiva Gerardo Mauta e Silvia Russo hanno invece scatenato tantissime domande degli oltre 80 ragazzi collegati, uno per la loro storia sportiva fatta di sacrifici e sfide , l’altra di una coppia sia sportiva ma anche relazionale con un figlio.
La danza (ha dichiarato Mauta) è un ottimo mezzo espressivo capace di stimolare le esigenze e le attitudini naturali della persona di migliorare le capacità coordinative e l’espressività psicomotoria nonché di far acquisire il rispetto delle regole, l’integrazione, la solidarietà, la collaborazione con i compagni”.
Una coppia risultata a tutti i ragazzi simpaticissima e che con la loro storia sportiva e gioia di far un lavoro che amano tantissimo, ha sicuramente trasmesso ai partecipanti una grinta in più anche per ripartire dopo questo periodo di chiusura.
Il Presidente dell’Ente CSEN Campania (Giacomo Stazio) ha invece centrato l’incontro sul futuro lavorativo che lo sport può offrire, ma che serve una preparazione oltre che atletica anche quella dello studio e delle lingue. L’Ente di promozione sportiva vuole sostenere iniziative innovative volte a potenziare la cultura del “benessere”, valorizzare luoghi e spazi di aggregazione giovanile e promuovere percorsi educativi interdisciplinari, finalizzati a contrastare l’intolleranza, il razzismo, il bullismo e il cyberbullismo, la violenza e l’uso e abuso di sostanze stupefacenti.

Il “Fuoriclasse dello sport” parte con la prossima settimana con :
Lunedì 19 Aprile con Angelo Iannelli (atleta corsa siepi) nato a Maddaloni (Caserta)
Società: Fiamme Azzurre
Allenatore: Angelo Carosi. Presenze in nazionale: 7
A 16 anni è stato folgorato dalla passione per le siepi. All’inizio è stato seguito da Giovanni Caruso a Benevento e poi da Riccardo Mangione e Piero Incalza. Dal 2002 è iniziata una nuova fase della sua carriera, con il trasferimento a Rieti per allenarsi con Angelo Carosi.