Tempo di lettura: 2 minuti

Telese Terme (Bn) – In data 25 marzo c.a., i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Telese Terme, con la cooperazione dei militari delle Stazioni CC Forestale di Benevento e Sant’Agata dei Goti, hanno eseguito varie e sofisticate attività di indagine con l’ausilio di mezzi per la ricognizione aerea, in dotazione al Parco Regionale del Taburno/Camposauro, riscontrando una intensa attività di taglio boschivo nella zona di Nansignano di Frasso Telesino. Le operazioni effettuate, volte alla prevenzione ed alla repressione dei reati contro il patrimonio forestale, con particolare riguardo alle zone vincolate paesaggisticamente, hanno avuto come esito il sequestro di mezzi meccanici utilizzati per effettuare operazioni di taglio e movimentazione abusivi ad opera di noti personaggi operanti nel campo boschivo. Il reato configurato riguarda una vasta zona montana che ha visto il deturparsi di soprassuoli boschivi, mediante l’utilizzo di attrezzature idonee per effettuare veloci tagli rasi del legnatico, destinato ad alimentare il mercato clandestino.

I Forestali del Gruppo di Benevento hanno acquisito nel tempo una particolare preparazione nel campo dei rilievi aerofotogrammetrici, raggiungendo un elevato grado di professionalità, tale da riuscire ad eseguire operazioni altamente sofisticate nel campo delle indagini ambientali ed a mantenere nel tempo alto e costante il controllo in materia di utilizzazioni boschive, al fine di prevenire e reprimere comportamenti illeciti che possano danneggiare boschi e foreste.