Tempo di lettura: 2 minuti

Montesarchio (Bn) – Continua Domenica 2 febbraio 2020 #DomenicalMuseo, dove tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visibili gratuitamente. L’iniziativa rientra nella norma del Decreto Franceschini, in vigore dal 1°luglio 2014. L’Area Archeologica del Teatro Romano di Benevento e il Museo Archeologico del Sannio Caudino di Montesarchio rientrano tra gli Istituti museali aperti gratuitamente. Presso il museo caudino, oltre alle collezioni, è possibile accedere alla Torre con accoglienza dei volontari “Sentinelle della Torre”, alle mostre “La triste historia di Donna Maria D’Avalos, principessa di Montesarchio” e “Rosso Immaginario” con la presentazione multimediale dei crateri di Caudium e di Assteass, il vaso più bello del mondo.

Al Teatro Romano di Benevento parte il primo appuntamento “Paese in Vetrina”: l’iniziativa è finalizzata all’incontro di un’area archeologica importantissima come quella del teatro beneventano e le comunità del territorio. Ogni prima domenica del mese un paese del sannio potrà andare in vetrina all’interno dell’Area Archeologica del Teatro Romano di Benevento, impossessandosi della propria storia e diventandone protagonista: cultura, tradizione, musica, enogastronomia arricchiranno l’offerta turistica del territorio sannita. La programmazione, in corso di definizione, ha già pianificato il primo step di presenze: Montesarchio il 2 febbraio, Castelvenere il 1 marzo, Guardia il 5 aprile, Faicchio il 3 maggio. Domenica 2 febbraio 2020 ospite della rassegna sarà la comunità di Montesarchio. In collaborazione con il Comune, l’Istituto d’Istruzione Superiore Aldo Moro, la Pro Loco e le Sentinelle della Torre, le bande musicali Orchestra di fiati G. Verdi e la Piccola Orchestra Santa Cecilia e l’Azienda Agricola Caudium – Donato Bucciano – di Montesarchio, il Teatro Romano di Benevento propone ai visitatori una mattinata di magie musicali e degustazioni enogastronmiche.