Tempo di lettura: 3 minuti

E’ già campagna elettorale a Telese Terme. Con una nota stampa, “Tutti Telese”, il gruppo politico che sostiene la candidatura a sindaco di Giovanni Caporaso, attacca “le mancanze” dell’amministrazione uscente targata Carofano,

“Abbiamo il dovere di informare i cittadini di quale sia la situazione dalla quale partiamo, prima ancora che proporre il nostro programma, perché del dato di partenza dovrà necessariamente tener conto.

La recente approvazione, da parte della Regione Campania, di un finanziamento di euro 10.000 a 149 comuni per la redazione del PUC, è solo l’ultimo, in ordine di tempo, di una serie di mancanze dell’Amministrazione Carofano. Citiamo, solo di passaggio, la totale assenza nei finanziamenti del POC EVENTI, dove certamente avremmo potuto candidare la Maratona ai Grandi Eventi, ma anche il Social Film Festival, ex Art Telesia, magari in gemellaggio con l’Ischia Film Festival. Diciamo 500.000 euro in 5 anni. Invece, ci siamo fatti dichiarare “Inammissibili” in due casi; in uno abbiamo fatto un partenariato con capofila il Comune di San Lorenzello, ma nulla si è visto a Telese; le altre volte siamo stati a guardare. Non abbiamo, altresì, compreso perché l’Amministrazione non si sia fatta promotrice di un partenariato tra alcune tipologie di attività commerciali di Telese per partecipare ai bandi dell’Asse 16, pubblicati dal GAL TITERNO, cosa che pure altre Amministrazioni hanno fatto. Ci chiediamo perché siamo stati completamente assenti da tutte le misure del PSR ed in particolare su quelle finalizzate al “Sostegno alla prevenzione dei danni arrecati alle foreste da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici”, dove, forse, avremmo potuto candidare un intervento su Monte Pugliano. E, in tutto ciò, consideriamo che il Comune di Telese è stato pressoché assente in tutti i Bandi emanati dai vari Ministeri del Lavoro, Politiche Sociali, Famiglia, Giovani, ecc.

Dobbiamo essere onesti, non avremmo potuto intercettare tutto quello che abbiamo elencato sommariamente e di sfuggita: si tratta di Avvisi Pubblici, ne siamo consapevoli. Riteniamo, tuttavia, inaccettabile per i telesini, non essere nemmeno candidati, l’Amministrazione Carofano si rifiuta anche solo di provare seriamente. Non possiamo quantificare i possibili mancati benefici per il territorio, ma sono evidenti a tutti. E siamo convinti che con una opportuna strategia di rete territoriale, in collaborazione con i Comuni limitrofi, attivando le realtà presenti in termini sia di beni ambientali e culturali, ma anche di realtà imprenditoriali ed associative, musicali, teatrali, si possa operare con i migliori presupposti possibili.

Assenza di programmazione, di strategia territoriale, di visione per il futuro: è questa la principale carenza dell’Amministrazione Carofano, la stessa carenza che ci sembra essere anche il vizio di partenza della proposta per il futuro, giacchè gli uomini sono, più o meno, gli stessi”.