Tempo di lettura: 2 minuti

Telese Terme – E’ un’estate più rovente del solito quella che si sta vivendo nella cittadina termale.

Alle alte temperature, che storicamente caratterizzano la bella stagione nel centro telesino, si aggiungono – quest’anno – le continue novità che arrivano dallo scacchiere politico che stanno notevolmente contribuendo ad alzare il termometro delle fibrillazioni.

A settembre Telese sarà chiamata al rinnovo del proprio consiglio comunale e all’elezione del sindaco che succederà a Pasquale Carofano. Come si ricorderà, proprio pochi giorni orsono le firme di 7 consiglieri comunali – apposte alla presenza di un notaio – hanno messo fine all’esperienza amministrativa di Carofano determinando, così, lo scioglimento anticipato del consiglio comunale.

Una scelta che sul piano politico sembra aver determinato più di una conseguenza. Prima tra tutte il ritorno in campo dell’ipotesi di una candidatura a sindaco del prof. Felice Casucci. Già qualche settimana addietro le interlocuzioni tra Casucci e il gruppo che fa capo a Carofano erano state serrate, poi il tutto si era risolto con un nulla di fatto. 

Oggi, fonti ben informate, riferiscono di un Casucci particolarmente irritato per le modalità con le quali si è consumata la sfiducia a Carofano e pronto – proprio in virtù di ciò – a riconsiderare la possibilità di correre per la carica di primo cittadino. Ad ogni modo, per ora, sarebbe intercorso solo qualche colloquio informale tra l’ex sindaco e il professore dell’Università degli Studi del Sannio. Al momento solo un modo per capire se sussistano le condizioni per ritessere le fila di quel ragionamento interrotto nelle settimane scorse.