Tempo di lettura: 2 minuti

Sant’Agata de’Goti (Bn) – Una serata per avvicinare i cittadini alla quotidianità dei ragazzi con disturbi dell’età evolutiva, delle persone disabili e dei loro familiari, per promuovere il ‘pensiero differente’ sulla disabilità.

È l’obiettivo della serata informale dal titolo “CIAO – Think different”, organizzata dal CMR –  Centro Medico di Diagnostica e Riabilitazione di Sant’Agata dei Goti (BN), in collaborazione con l’I.R.C.C.S. Neuromed e la Fondazione Neuromed.

La manifestazione, che si terrà nella Piazza Umberto I della cittadina sannita, sabato 30 giugno a partire dalle ore 18.00, vedrà l’impegno di logopedisti, fisioterapisti, terapisti occupazionali e psicologi, che mostreranno le attività del Centro attraverso un gioco condiviso al quale tutti, soprattutto bambini e ragazzi, potranno partecipare.

Un evento che vuole far comprendere, tramite la tecnica dell’imparare giocando, le difficoltà di coloro che ci sono accanto tutti i giorni e che a volte si sentono esclusi o non compresi.

Vogliamo mostrare in piazza – spiega l’Amministratore Delegato di CMR, l’avvocato Paola Belfiorel’attività che facciamo per far crescere i nostri ragazzi in attività che partono dalla loro diversa abilità nell’ottica di uno scambio alla pari con tutti coloro che parteciperanno alla manifestazione. Un modo di pensare “differentemente” la disabilità, che deve essere per noi tutti un valore di cui farci testimoni e promotori per le future generazioni. I ragazzi saranno protagonisti attivi di questa manifestazione che vuole essere per noi un momento di condivisione con la cittadinanza: un approccio che il Gruppo Neuromed promuove da sempre e che ha trasferito anche nella gestione del CMR”.