Tempo di lettura: 2 minuti

E comincia il toto-assessori. Ufficializzata la revoca delle dimissioni del sindaco e archiviata la crisi, a palazzo Mosti entra nel vivo la discussione sull’annunciato rimpasto di giunta. “Sarà un esecutivo aperto alla società civile” – ha spiegato ieri la fascia tricolore. Eppure il primo nome emerso dal solito vorticoso giro di indiscrezioni ha anche il sapore di un’operazione politica. Segnalate in forte ascesa, infatti, le quotazioni di Carmen Coppola, docente di lingue al liceo Scientifico Rummo e dal 2015 (subentrando proprio a un attuale esponente della giunta comunale, Rossella Del Prete) presidente della sezione beneventana della Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari). Suo marito è Gianfranco Ucci, già assessore alle Attività Produttive con Viespoli e vicesindaco di D’Alessandro. Proprio Ucci era, nel 2016, tra i competitor di Clemente Mastella come candidato sindaco per “La città di tutti”. Venerdì pomeriggio, si ricorderà, Anteprima24 raccontava proprio di un incontro tra Mastella e Ucci, nell’abitazione di Pacevecchia dell’ex Guardasigilli.

Ma il giro d’orizzonte prosegue e sono diverse le opzioni sul tavolo. Si sarebbe ragionato pure di Giovanna Petrillo, funzionario della Valisannio, azienda speciale della Camera di Commercio. Ma in questo caso parliamo addirittura di un dirigente del Partito Democratico, componente della direzione provinciale e candidata con Maurizio Martina alle ultime primarie. Considerato poi che la stessa Petrillo era candidata alle scorse regionali nella lista “De Luca Presidente”, il suo profilo andrebbe a rafforzare quel  “patto” De Luca – Mastella di cui si discute da giorni. Sarà per questo che le sue quotazioni (ma resterebbe pur sempre da verificare la risposta della diretta interessata) dopo il rialzo della mattinata sono ora segnalate in deciso ribasso.

Le attenzioni, allora, si sarebbero soffermate su una docente dell’Università degli Studi del Sannio. Manovra già sperimentata in passato, con risultati che hanno soddisfatto il sindaco, con Maria Carmela Serluca. Dovesse concretizzarsi questa opzione, comunque, potrebbe partire la ricerca – sempre guardando all’esterno del Consiglio – di un ulteriore nuovo assessore.

Oltre ai dimissionari Anna Orlando e Luigi De Nigris (che non dovrebbe rientrare in gioco), infatti, ci sarebbe da sostituire Felicità Delcogliano, fin qui delegata alla Mobilità e da più parti data ‘in uscita’. 

Tra le variazioni più significative, a dar retta ai soliti bene informati, quelle di Antonio Reale e Mario Pasquariello che potrebbero lasciare, rispettivamente, l’urbanistica e i lavori pubblici.