Tempo di lettura: 2 minuti

Solopaca (Bn) – Una tragedia sconvolgente, un infanticidio commesso dinanzi a diversi testimoni a pochi passi da un distributore di carburanti lungo la statale 372, Telese-Caianello (LEGGI QUI). Emergono i particolari della terribile vicenda consumatasi questa notte nel Sannio dove una donna di 34 anni di Campolattaro ha deciso di uccidere il figlio di 4 mesi.

La donna, secondo il racconto delle persone presenti sul posto, dopo aver impattato contro un guardrail con la sua automobile, sarebbe scesa dal veicolo con in braccio il suo piccolo per poi lanciarlo in una scarpata piena di rovi. Il pianto del neonato ha così attirato l’attenzione degli avventori fermi al bar del distributore che, dopo essersi resi conto dell’accaduto, hanno visto la 34enne scendere nel dirupo e colpire ripetutamente il piccolo con un pezzo di legno. A quel punto, alcuni hanno provato ad intervenire ma la 34enne, in evidente stato di agitazione, li avrebbe minacciati di morte puntando verso di loro un coltello.

Poi, l’intervento dei carabinieri e del personale del 118 che ha trasportato la donna in manette verso l’ospedale Rummo di Benevento.

Ancora tutte da chiarire le motivazioni che hanno spinto la donna a compiere un gesto del genere, ponendo fine alla vita del suo povero figlioletto.