Tempo di lettura: 2 minuti

San Lorenzello (Bn)- Il 26 giugno si sono concluse le attività sportive della scuola calcio Valle Titernina-Atletico Mutria. Attività concluse con un incontro programmatico nel rispetto delle misure di sicurezza legate al Covid-19 presso il complesso sportivo “Lavorgna”.

Alla presenza del vicesindaco di San Lorenzello Alfredo Lavorgna da sempre in prima fila per la promozione di attività atte a valorizzare il territorio laurentino, allo staff tecnico e amministrativo e ai tessererati si è organizzata l’agenda sportiva per il prossimo anno calcistico.

La scuola calcio Valle Titernina-Atletico Mutria con i suoi tecnici sportivi Gerardo Russo e Giacomo Petrillo è oggi una vivida realtà e polo d’attrazione sportivo nel territorio della Valle Titernina. Al timone della squadra, in qualità di dirigente sportiva Immacolata Petrillo, giá delegata presso l’unione sportiva ACLI Benevento.

“Per il 2021 ci proponiamo di tornare lentamente alla normalità- afferma la dirigente cusanese, il Covid-19 ha lasciato una cicatrice indelebile nelle nostre vite, l’obiettivo che ci poniamo è quello di trasformare la squadra in un vivaio dove far fiorire nei giovanissimi la passione per il gioco del calcio, di trasmettere i valori dello sport e diventare punto di riferimento per questa Valle. Grazie anche alla sinergia con il comune di San Lorenzello noi scuola calcio Valle Titernina-Atletico Mutria siamo ottimisti nei confronti dell’imminente ripresa delle attività sportive, siamo pronti a ripartire con maggiore efficienza”.