- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

 

Oltre 1600 atleti, da tutto il mondo, per la diciassettesima edizione della Telesia 10k. La città delle terme si trasforma in un vero e proprio villaggio olimpico con aree giochi, intrattenimento e tanto divertimento.

Famiglie e bambini hanno colorato una domenica pomeriggio ricca di entusiasmo. Non solo competizione ma soprattutto tanta partecipazione. Prima del via, anche un pensiero a Pasquale Izzo giovane telesino prematuramente scomparso che negli anni ha collaborato con l’associazione e contribuito alla crescita dell’evento. 

Il burundiano Jean Marie Vianney Niyomukiza è il nome nuovo nell’albo d’oro del Trofeo Città di Telese. Niyomukiza, tesserato per l’Atl.Lib.Runners Livorno ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 29’35” precedendo il connazionale Nzikwinkunda Onesphore di soli 11”, terzo il kenyano dell’Atl. Vomano Loitanyang Simon Kibet a 13”. Il primo italiano all’arrivo, Vincenzo Agnello del Sicilia Running Team che con il tempo di 30’21” si è classificato al quinto posto. 

Vittoria per l’etiope Moges Meskerem Molla fra le donne prima in 32’24” precedendo di 16” la croata Parlov Kostro Matea e di 1’02” la naturalizzata italiana Sofia Yaremchuk (Centro Sportivo Esercito) che conquista il terzo gradino del podio. 

E’ stata davvero una serata speciale per Telese Terme, ma forse ridurre tutto alla semplice corsa podistica (che ha avuto ben 1600 atleti al traguardo oltre a duecento partecipanti alla gara non competitiva) sarebbe riduttivo perché il Trofeo Città di Telese è un evento che ha acquisito ormai una portata internazionale abbracciando tanti punti quali sport, turismo, promozione territoriale, cultura, arte. Tutte collegate attraverso varie iniziative grazie anche alla partecipazione attiva dell’Amministrazione Comunale di Telese Terme ma anche di associazioni quali Pro Loco Telesia. Appuntamento in autunno, con la nona edizione della Telesia Half Marathon un altro capitolo importante per l’atletica telesina e non solo.