Tempo di lettura: 2 minuti

NAPOLI – Nel corso del programma televisivo “Le Iene” è andato in onda un servizio su presunte violenze che si sarebbero svolte all’interno del carcere di Poggioreale.  Il giornalista Giulio Golia ha intervistato l’attuale Direttrice della casa circondariale Maria Luisa Palma che per  oltre 10 anni  aveva diretto precedentemente,  fino allo scorso dicembre,  il carcere beneventano di Capodimonte.

Nel servizio il giornalista ha intervistato alcuni ex carcerati di Poggioreale che hanno dipinto una situazione estrema.

In particolare si è parlato della “cella zero”  luogo in cui nel racconto dei detenuti avrebbero avuto luogo le violenze.  Nel servizio si è parlato del caso di Roberto Leva, che dopo esser uscito dalla casa circondariale, ha denunciato di essere stato picchiato selvaggiamente dalle guardie penitenziarie.

Su questa vicenda la Direttrice Palma ha chiarito:

Il detenuto  è stato portato  in infermeria, ha avuto un malore ed è caduto a terra. A causa dell’impatto col suolo si è rotto il setto nasale e si è procurato una  contusione  frontale. Non è assolutamente possibile che qui succedano cose al di fuori della legge. Ho le prove di quello  che sostengo, è caduto e si è ferito. I media devono comunicare notizie vere altrimenti minano la fiducia nelle istituzioni anche quando queste si comportano in maniera corretta.  Questo carcere è ricordato solo per le cose negative, qui lavorano persone che rispettano la legge”.

CLICCA PER GUARDARE LA VIDEO INTERVISTA DELLE IENE