Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Estendere ai comuni di Airola e San Salvatore Telesino la Zona Economica Speciale. E’ la proposta che il Consorzio Asi Benevento porterà all’attenzione della Regione Campania. 

A spiegare il tutto, nel corso di una conferenza stampa tenutasi questa mattina a Ponte Valentino, è stato Luigi Barone, presidente del consorzio.

L’intesa riguarda – oltre che i vantaggi legati a una legislazione fiscale favorevole – anche la cogestione dei servizi e delle opere infrastrutturali già esistenti e quelle da realizzare.

Presenti all’incontro anche i sindaci di Airola, Michele Napoletano (che rappresentava anche il presidente della Provincia Antonio Di Maria), San Salvatore, Fabio Romano e Benevento. E proprio Clemente Mastella ha sottolineato quanto lo strumento delle Zes sia fondamentale per accrescere la competitività dei territori meridionali: “Per questa ragione – ha spiegato – la proposta di ampliamento della ZES costituisca una occasione da non perdere per stare al passo della competizione globale”.

Dal canto suo, il Presidente dell’Asi, oltre ad illustrare il suo impegno per la ZES, ha comunicato che nei prossimi giorni una delegazione di imprenditori cinesi sarà in visita nel Sannio, oltre che per ammirarne le bellezze, ha detto, per studiare la possibilità di investire sul territorio: “L’obiettivo prioritario”, – ha puntualizzato Barone“è attrarre investimenti nei settori dell’agroalimentare e dell’automotive, presente quest’ultimo, in particolare in Airola”.

Di “grande opportunità da cogliere” hanno parlato anche Napoletano e Romano.