Tempo di lettura: < 1 minuto

Caserta – Attivi da ieri i due autovelox sulla variante Anas, nel tratto compreso tra gli svincoli Tuoro e Caserta Ospedale, che consentiranno di elevare multe ai “piè veloci”.

I due occhi elettronici, infatti,  rileveranno la velocità media delle auto in transito in entrambi i sensi di marcia, calcolandone l’andatura nel rispetto dei limiti massimi consentiti lungo una delle arterie viarie più critiche del territorio.

Non sono pochi, infatti, gli incidenti verificatisi negli anni lungo la strada statale 700 della Reggia di Caserta (SS 700), detta anche variante di Caserta o tangenziale di Caserta di proprietà dell’ANAS, che attraversa le città di Maddaloni, Caserta, Casagiove, San Prisco e Santa Maria Capua Vetere.

Costituita dalla variante delle ex strade statali 7 via Appia e 265 dei Ponti della Valle, la strada che si interra per attraversare il Parco della Reggia è stata scenario di non pochi incidenti causati dall’alta velocità, sopratutto in prossimità degli svincoli, e dal manto stradale sconnesso in molti tratti.

L’entrata in azione degli occhi elettronici, quindi, si spera rappresenti più un deterrente che un elemento punitivo volto a battere cassa a suon di multe.