Tempo di lettura: 2 minuti

“Oggi Marino ha detto una clamorosa bugia. Afferma di voler cambiare la localizzazione del biodigestore a Ponteselice quando da poche ore ha firmato un nuovo atto, inviato alla Regione Campania, in cui conferma l’iter per l’impianto e paga i costi dell’istruttoria. Vi pare una cosa possibile?” Così Gianpiero Zinzi, candidato sindaco a Caserta per la Lega e il centrodestra, che domenica e lunedì sfiderà al ballottaggio proprio Marino, sindaco uscente e candidato di PD e centrosinistra.

Zinzi ha commentato alcune dichiarazioni rilasciate questa mattina da Marino sul biodigestore, l’impianto per il trattamento dei rifiuti umidi che dovrebbe essere realizzato a Caserta, nell’area industriale di Ponteselice, a poche centinaia di metri in linea d’aria dalla Reggia di Caserta. Marino ha confermato che il biodigestore si farà ma che è disponibile a discutere sul cambiamento di localizzazione dell’impianto. “Il mio primo atto amministrativo – dice invece Zinzisarà la revoca del biodigestore. Con noi non verrà ospitato né a Ponteselice né in nessuno luogo cittadino. Marino può dire quello che vuole ma le parole se le porta il vento, quello che contano sono gli atti. E gli atti dicono che Marino obbedisce alla volontà del Presidente De Luca, però nel frattempo getta fumo negli occhi dei casertani, a cominciare da quelli del quartiere Acquaviva. È solo la strategia disperata di chi sa che sta per perdere le elezioni” conclude Zinzi.