Blitz della Polizia a Caserta: auto rubate e smontate in un capannone

Tempo di lettura: 2 minuti

Caserta – Nella giornata di ieri il personale della Polizia di Stato di Caserta ha dato esecuzione all’ordinanza della misura cautelare del divieto di dimora nella regione Campania, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Nocera Inferiore, su richiesta di questa Procura della Repubblica, nei confronti di P.A., di anni 41, pregiudicato residente a Scafati (Sa), resosi responsabile del reato di ricettazione aggravata e continuata. L’attività investigativa trae origine da una serie di denunce di furto di autocarro, della medesima tipologia, precisamente Iveco Daily, commessi nel Comune di Caserta e Provincia. L’indagine, coordinata da questa Procura della Repubblica- dott. Davide Palrnieri – e condotta dalla Squadra Mobile di Caserta ha permesso, attraverso la visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza, l’analisi delle targhe di numerose autovetture, nonché, tramite l’acquisizione di informazioni dalle persone presenti in zona al momento dei furti, di accertare che gli autocarri trafugati venivano condotti nella zona di Scafati (Sa). Gli investigatori, nel Marzo U.S. individuato il luogo esatto dove venivano occultati i mezzi. una volta circondato lo stabile, hanno fatto irruzione nel capannone. All’interno del deposito veniva rintracciato il pregiudicato 41enne P.A.. 

L’immediata perquisizione ha permesso di ritrovare numerosi autocarri, molti dei quali parzialmente smontati, che risultavano provento di furto. Sulla base delle risultanze investigative raccolte, questa Procura della Repubblica ha ottenuto, dall’omologo ufficio l’emissione di misura cautelare del divieto di dimora in Campania, eseguita questa mattina da personale della Squadra Mobile di Caserta.