Tempo di lettura: 2 minuti

Casal di Principe (Ce) – “Già prima dello sviluppo della pandemia abbiamo investito due miliardi e mezzo nella costruzione di nuovi asili nido, servizi per l’educazione della prima infanzia e servizi polifunzionali per le famiglie. In questi due miliardi e mezzo ho voluto personalmente che il 50% fosse destinato alle regioni del Sud”. Lo ha detto il Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti a Casal di Principe (Caserta), dove ha fatto visita all’associazione “La Forza del Silenzio”, che si occupa di autismo all’interno di un bene confiscato al clan dei Casalesi, per la tavola rotonda “Famiglia e Caregiver e Dopo di Noi”; la Bonetti, esponente di Italia Viva, è stata accompagnata da Nicola Caputo, ex europarlamentare del Pd oggi candidato al Consiglio Regionale con il partito di Matteo Renzi.  “Uno dei progetti che ho presentato per il Ricovery Fund – ha proseguito la Bonettiva proprio nell’ottica di un incremento di servizi di questo tipo alle famiglie. Mi permetto poi di richiamare – ha aggiunto – il tema del lavoro femminile, strettamente connesso alle difficoltà familiari. L’investimento nel lavoro, in quello femminile, soprattutto nel Sud Italia, è uno degli obiettivi che stiamo portando avanti con il ministro Provenzano; e vogliamo farlo attraverso la decontribuzione, il tema formativo e uno sviluppo dell’imprenditoria e dell’autoimprenditoria femminile”, ha concluso la Bonetti.