Tempo di lettura: 2 minuti

Caiazzo (Ce) – Il gruppo ‘Attivisti in Movimento 5 stelle Caiazzo’ ha presentato all’amministrazione comunale un’istanza che ha l’obiettivo di far diventare la città di Caiazzo un comune libero dalle plastiche usa e getta, aderendo così all’iniziativa lanciata dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa denominata “Plastic Free Challenge”.

Anche un piccolo Comune come Caiazzo – spiegano i pentastellati – può contrastare l’uso  spropositato dell’utilizzo e del non corretto conferimento come le plastiche usa e getta: bottiglie, posate, piatti e imballaggi vari. L’Amministrazione comunale deve dare per prima il buono esempio riducendo drasticamente l’utilizzo della plastica negli edifici pubblici adottando alcune azioni come ad esempio un sistema di distributori di acqua in bottiglie non di plastica, l’introduzione di macchine del caffè con cialde compostabili, nonché provvedere all’istallazione di eco-compattatori in punti strategici della città, all’istallazione di distributori di latte ed altri alimenti alla spina ed infine a bandire dalle sagre, ristoranti e attività ricettive tutto il materiale usa e getta“.

Gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Caiazzo chiedono che l’amministrazione comunale, con in testa il sindaco Stefano Giaquinto, risponda all’appello contro l’uso della plastica in linea con le azioni messe in campo dall’Unione Europa in procinto di abolire gli oggetti in plastica monouso, come i bastoncini cotonati per le orecchie, i bicchieri o i piatti di plastica ed imitare il Ministero dell’Ambiente che attraverso la campagna lanciata dal generale Costa, #IoSonoAmbiente, si è impegnato a diventare “Plastic Free” entro il prossimo 4 ottobre.

È tempo di passare ai fatti“, concludono i pentastellati di Caiazzo.