Tempo di lettura: 2 minuti

Grazzanise (Ce) – Il 25 settembre si terrà una splendida iniziativa su iniziativa del Real Sito di Carditello. Al via “CardiBike” ,una serie di appuntamenti dedicati agli Amici della Fondazione Real Sito di Carditello e a tutti gli appassionati di ciclismo, benessere e itinerari turistici.  Nel ricco programma che è possibile leggere sul sito del Real Sito Carditello, una tappa importante anche nel paese di Grazzanise, centro nodale dell’allevamento della bufala e della produzione della mozzarella.  Per quanto attiene Grazzanise dunque, il via al tour inizierà alle ore 13.00 del 25 settembre. Prevista la visita in centro, alla futura oasi naturale sulle rive del Volturno e al Parco del Casello Idraulico, dove in passato si effettuava il monitoraggio delle sponde del fiume, oggi area completamente recuperata e in parte adibita a parco giochi con il contributo della comunità. Incontro con Enrico Petrella, sindaco di Grazzanise e degustazione di prodotti tipici di un caseificio locale. La partecipazione è libera e gratuita.  Per info e prenotazioni: 339.6861632, [email protected]. “Una grande soddisfazione per il nostro territorio quello di essere inserito in una bellissima iniziativa che abbraccia cultura, ambiente, storia, gastronomia. I miei complimenti e quelli dell’Amministrazione comunale che rappresento al Presidente della Fondazione Real Sito di Carditello Luigi Nicolais, al direttore Roberto Formato, al Consiglio di Amministrazione tutto per l’eccellente lavoro svolto fino ad oggi per il rilancio di uno dei siti più belli della Campania. Invito tutti a visitare la reggia di Carditello e a prendere parte alle tante iniziative culturali organizzate presso il sito borbonico di San Tammaro” – dichiara il sindaco Enrico Petrella. “Il 25 settembre ci sarà una pedalata molto suggestiva, immersi in paesaggi rurali, a contatto con la natura, per scoprire lentamente le bellezze del territorio, visitare le emergenze naturali, culturali ed artistiche.  Il cicloturismo rappresenta l’occasione utile per fare piacevoli e imprevisti incontri, con abitanti del posto o altri escursionisti, per gustare le specialità eno-gastronomiche locali mentre si fa un’esperienza fisica molto gratificante. E per i più sportivi è una bella sfida e un divertimento allungare progressivamente chilometri e altimetrie. Doveroso il ringraziamento a Michele Amordeluso e la giornalista Marilù Musto per aver curato l’inserimento di Grazzanise tra le tappe del percorso cicloturistico– conclude il primo cittadino.