Tempo di lettura: < 1 minuto

Caserta – “Chiedo scusa per la mia espulsione. E’ un gesto che non mi appartiene. Ho perso completamente la testa. Non ho attenuanti. Mi scuso con la squadra, per averla lasciata in dieci, con i tifosi e lo stesso Partipilo”. Paride Pinna ci mette la faccia al termine della gara. Quel rosso diretto rimediato nella ripresa ha pesato ulteriormente sull’andamento del match. Una Casertana ancora lontana da quella che ci si augurava:  “Nell’arco della stagione se non siamo riusciti a dare una svolta ed eliminare certi nostri difetti, vuol forse che non abbiamo messo il giusto impegno. Forse siamo arrivati scarichi a questa partita importante”.