Tempo di lettura: 2 minuti

Caserta – Incredibile caduta al Pinto per la Casertana che si fa fermare dalla Vibonese perdendo una grande occasione per fare un buon balzo in avanti. Eppure la formazione campana non aveva iniziato male la sua sfida, il piglio era quello giusto, anche se di occasioni degne di questo nome non ne sono state create in gran quantità, e i calabresi si sono trovati subito in difficoltà. Per sbloccare il punteggio si deve attendere il 33′ quando Castaldo viene atterrato in area, per l’arbitro è calcio di rigore che lo stesso Castaldo trasforma. Nella ripresa cambia la musica, complici anche le variazioni del tecnico della Vibonese. Calabresi più intraprendenti tanto da trovare la rete del pareggio con Redolfi. Si accende la sfida, la Casertana preme e crea occasioni ma il gol lo trova la compagine ospite in contropiede con Battista che non lascia scampo a Cerofolini. Finisce la partita con questo punteggio, nonostante gli ultimi tentativi della formazione di Ginestra. E dagli altri campi arrivano risultati che non fanno dormire sonni tranquilli ai falchetti.

Casertana – Vibonese 1-2

Marcatori: 33′ pt Castaldo (r), 19′ st Redolfi, 34′ st Battista

Casertana: Cerofolini; Rainone (63’ Ciriello), Petta, Caldore; Adamo, D’Angelo, Santoro (55’ Zito), Tascone, Zivkov (71’ Lezzi); Starita (71’ Origlia) Castaldo. A disp. Crispino, Galluzzzo, Longo, Matese, Laaribi, Varesanovic, Paparusso, Corado. All. Ciro Ginestra

Vibonese: Greco; Malberti, Redolfi, Altobello (46’ Del Col), Tito (46’ Tumbarello); Rezzi (46’ Marhous), Petermann, Signorelli (46’ Pugliese); Bernardotto, Bubas, Emmausso (62’ Battista). A disp. Mengoni, Prezzabile, Napolitano, Sgambati. All. Michele Facciolo (Giacomo Modica squalificato)

Arbitro: Mario Davide Arace di Lugo di Romagna (Pietro Latanzi di Milano e Luca Feraboli di Brescia