Tempo di lettura: < 1 minuto

Caserta – Andranno al ballottaggio a Caserta i due “candidati di partito” Carlo Marino, sindaco uscente del Pd sostenuto dal centrosinistra, e Gianpiero Zinzi, esponente della Lega appoggiato dal centrodestra.

Quando mancano i risultati di tre sezioni elettorali (scrutinate 88 delle 91 in totale), Marino ha raccolto il 35,30% delle preferenze (13748) mentre Zinzi si è fermato al 30,08% (11.716 voti); le sette liste che sostenevano Marino hanno raccolto il 41% (15648 preferenze) mentre le otto liste in appoggio a Zinzi hanno ottenuto quasi quattromila voti in meno (11581). Pio Del Gaudio ha tenuto la terza posizione con 5035 preferenze (12,93%) consolidando il risultato è staccando nella notte Romolo Vignola (4166 voti per un 10,70%); il 26enne Raffaele Giovine ha ottenuto l’8,07 delle preferenze (3143). Sia Vignola che Giovine dovrebbero avere il posto assicurato in Consiglio comunale. Sesto e settimo Errico Ronzo (863 voti pari al 2,2%) e Ciro Guerriero (280 preferenze per lo 0,72%).