Tempo di lettura: 2 minuti
Caserta – Vittorio Sgarbi, con la sua lista “Rinascimento”, parteciperà alle elezioni comunali di Caserta dando sostegno alla lista del candidato-sindaco Pio Del Gaudio, ex esponente di Forza Italia in corsa con liste civiche. Lo ha rivelato lo stesso Sgarbi nel corso della trasmissione “Quarta Repubblica”, e lo ha confermato lo stesso Del Gaudio, che ieri sera ha preso parte alla trasmissione.
 
“Oramai non e’ più un segreto – dice – anche la lista di Sgarbi farà parte del nostro progetto per il buon governo della città. Ringrazio Sgarbi; ci eravamo parlati tempo fa, ma non pensavo che decidesse di sostenermi alle comunali. Gli proporrò di candidarsi come consigliere comunale”. Del Gaudio è già stato sindaco della città di Caserta tra il 2011 e il giugno 2015, quando fu sfiduciato dalla sua stessa maggioranza di centrodestra; un mese dopo finì in carcere per un’accusa di collusione con la camorra da cui è uscito completamente assolto, ricevendo peraltro un mini-risarcimento dallo Stato per l’ingiusta detenzione, di circa 2500 euro; una vicenda che lo ha segnato molto, facendolo diventare anche un faro per le vittime di ingiustizie e per i politici critici con la magistratura.
 
Della sua storia, Del Gaudio scrisse anche un libro dal titolo emblematico, “Guai a chi ci capita”, in cui raccontava dei giorni di carcere; e dell’arresto con l’elicottero – “ancora oggi quando sento un elicottero ho terrore” ha detto – ne ha parlato anche in tv ieri sera, ricordando come, solo nel 2019, due anni dopo l’archiviazione dell’indagine a suo carico, i carabinieri rimossero le cimici che gli avevano piazzato nell’auto.
 
Al momento sono quattro i candidati alla carica di sindaco a Caserta; oltre a Del Gaudio, che aspetta anche un eventuale sostegno dai partiti di centrodestra, c’è l’attuale sindaco del PD Carlo Marino, che dovrebbe rappresentare tutto il centrosinistra, quindi la candidata del movimento cittadino “Speranza per Caserta”, Rosi Di Costanzo, insegnante e  insegnante e già’ Presidente del comitato ” Caserta no degrado , no movida selvaggia”, e quello del movimento “Caserta Decide”, Raffaele Giovine. Mancano invece all’appello i Cinque Stelle, che non si sono mai presentati alle elezioni comunali di Caserta, in nessuna delle tornate tenutesi da quando Grillo creò il Movimento; e anche quest’anno, per ora, non hanno deciso di muoversi.