Tempo di lettura: 3 minuti

Curti (Ce) – La manifestazione, promossa dal Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio della provincia, è organizzata in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Goffredo Mameli” di cui Dirigente scolastica è la prof.ssa Rosaria Bernabei, con il Patrocinio del Comune di Curti retto dal Sindaco Antonio Raiano. Lo storico evento dedicato ai 100 anni della grande guerra, partito dal 2014 in occasione delle celebrazioni del centenario della fine del conflitto, ha attraversato tantissimi comuni della provincia coinvolgendo scuole ed enti locali ed ha l’obiettivo di far conoscere l’Appello per la Pace e i diritti umani, in linea al messaggio lanciato durante la Marcia Perugia Assisi: “Dalla grande guerra alla grande Pace”.

Le tappe di quest’anno continuano il percorso, ricordando dai 100 anni ad oggi, significativi avvenimenti accaduti nel corso degli anni. Ecco perché in occasione della ricorrente data prescelta con la scuola, verrà ricordato il 71° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e il 30° anniversario della caduta del muro di Berlino“. Ha fatto sapere Agnese Ginocchio, Presidente dell’ente promotore della storica mobilitazione. La Dirigente scolastica Rosaria Bernabei durante l’incontro avvenuto con le associazioni, si è dichiarata soddisfatta ed entusiasta di aderire all’evento. “C’è urgente bisogno di rilanciare i valori sanciti nella Carta dei Diritti Umani e nella nostra Costituzione, per contrastare atteggiamenti e modi sempre più allarmanti, che mettono in serio pericolo l’equilibrio democratico e la convivenza civile e pacifica tra gli uomini“. Lo storico evento culminerà con la sigla del Patto di Pace tra il Movimento per la Pace e la Scuola, attraverso il quale verrà consegnato il titolo di Scuola di Pace del III Millennio. “Una nuova scuola che va ad aggiungersi alle nostre Scuole di Pace; quale messaggio più eloquente di quello che ci perviene da un’Istituzione che si occupa di formazione e di educazione, un indubbio segnale di cambiamento che fa ben sperare”. Ha dichiarato Agnese Ginocchio. LA Fiaccola della Pace infine vedrà la sigla di un secondo patto di impegno per la Pace e la Salvaguardia del Pianeta Terra, con tutte le Istituzioni e associazioni presenti. Verrà piantumato come segnale tangibile di continuità e di formazione, l’Albero ella Pace, il Monumento vivo della memoria che dee essere coltivato e custodito con le azioni quotidiane, dedicato ai percorsi della memoria dei 100 anni della grande guerra. Come da cerimoniale dell’evento, l’albero di ulivo porterà la seguente dicitura riportata sulla targa: “Dedicato a tutti i caduti e alle vittime delle guerre, stragi, attentati, criminalità, terrorismo, violenze e mafie, di Curti e nel mondo dai 100 anni ad oggi. Ed inoltre da quest’anno la seconda dedica: “Contro ogni terrorismo e crimine ambientale in Terra dei Fuochi, Campania, Italia e nel mondo”.
Le docenti dell’ I.C. Mameli di Curti, Maddalena Papale ( che cura anche i rapporti di comunicazione con il Movimento per la Pace), Eleonora Testa, Antonietta Rauccio, Anna Merola, Isabella Leggiero e Rosa De, stanno lavorando sinergicamente con gli alunni sulle tematiche citate. Sono state inoltre coinvolte per la buona riuscita della manifestazione tutte le associazioni del territorio: Combattenti e Reduci (sezione di Curti), Pro Loco, Croce Rossa Italiana ( Comitato di S. Maria C. Vetere-Curti), Protezione Civile Regionale Campania di Curti, Giovani Valori e Futuro A.S.D. di Curti, Fare Ambiente, Curti Life, Ass. culturale “Il sorriso di Padre Pio”, Apostolato della Preghiera, A.P.S. L’Ulivo, Circolo ricreativo di Curti, Circolo culturale di Curti.
DI seguito la locandina dell’evento con il programma di massima.
Appuntamento ore 9:00 presso l’area antistante la sede centrale della scuola in Via Dante 100.