Tempo di lettura: < 1 minuto

“E’ una grande consolazione aver saputo che i Cinque Stelle hanno scelto il loro candidato, e che si tratta di nostro concittadino, Luigino. Ma dovremo veramente immaginare di aver come candidato questo giovanotto?” A Castel Volturno per la Festa del Pd casertano, il Governatore inizia a parlare in tono sarcastico dei grillini, che in questi giorni hanno fatto le loro primarie on line, anzi “le pipparie” per definirle alla De Luca. Ecco quindi l’affondo ipercritico. “Non è tollerabile in un paese civile una campagna demagogica sui vitalizi, come quella fatta da Luigino, che nel 2013-2014 ha denunciato un guadagno mensile di 13.500 euro e ha documentato spese per 200mila euro per due anni di attività parlamentare. Dunque si mette in tasca 13500 euro e parla di onestà, mentre il Governatore prende 5000 euro, ma lavora e non fa come il vice-presidente della Camera che va in giro a spese dei cittadini. A Roma hanno cambiato numerosi assessori, ma decide quello che sta a Milano”.