Tempo di lettura: 2 minuti

Santa Maria Capua Vetere (Caserta)- Non si è fatta attendere la replica degli amministratori comunali di Santa Maria Capua Vetere alla denuncia dei giorni scorsi di cittadini e rappresentanti cittadini del Movimento 5 Stelle sullo stato di degrado del cimitero cittadino.

Una replica che, così come la denuncia, arriva a suon di fotografie

 “Lo stato attuale del cimitero è ben diverso da quello che appare dalle fotografie prodotte dai M5S  – replica Virgilio Monaco, assessore comunale con delega al cimitero e al verde pubblico – perché di fatto gli interventi ordinari e straordinari sono stati avviati già la scorsa estate.

Un ritardo dovuto alla normale burocrazia che prevede tempi tecnici di espletamento gara per l’affidamento dei lavori ad una ditta specializzata. Ma, con ditte momentaneamente appaltate,  già lo scorso anno abbiamo avviato interventi straordinari al verde, senza contare quelli alle fontane e ai bagni del cimitero effettuati nell’ambito dei lavori pubblici. Purtroppo l’inciviltà di alcuni ci ha costretti a ripetere gli interventi alle fontane e ai bagni, ma questa è altra storia. Con la Curia, invece, abbiamo avviato le procedure per interventi alle cappelle pericolanti, mentre è già operativa la raccolta differenziata dei rifiuti mai fatta prima, e per questo confidiamo nella sensibilità dei cittadini nell’osservanza delle norme ”.

Lavori in corso, quindi, che recuperano in corsa anni di incuria e di affidamento lavori in forma temporanea.

“Abbiamo anche effettuato la potatura degli alberi che, per coincidenza naturale, anticipa la festa del 2 novembre. Ma quello che siamo portando avanti – conclude Monaco – è un lavoro finalmente programmato e non di rattoppo o effettuato in occasione della festa dedicata ai defunti come avvenuto in passato”