Tempo di lettura: 2 minuti

Caserta – Il neodeputato del Partito Democratico, Piero De Luca, ha incontrato a Caserta i rappresentanti istituzionali del territorio. “Ho visto dapprima il sindaco Carlo Marino – ha dichiarato il figlio del  governatore della Campania – e poi i candidati nei collegi uninominali e proporzionali che sono stati impegnati nella battaglia elettorale per il nostro Partito e la nostra coalizione. Ho colto l’occasione anzitutto per ringraziare tutti dell’impegno profuso. Ma abbiamo provato a fare anche un primo bilancio post voto, analizzando le criticità emerse dal risultato elettorale”.

Piero De Luca, lo ricordiamo, è stato eletto alla Camera nel collegio plurinominale di Caserta dove era candidato come capolista è dove ha potuto beneficiare del cosiddetto paracadute visto che all’uninominale di Salerno ha riportato una sonora sconfitta. La scelta della sua candidatura nella città della Reggia aveva fatto discutere perché calata dall’alto senza tenere conto dei rappresentanti locali del Pd.

In un clima cordiale e costruttivo – ha detto De Luca jr. – abbiamo iniziato a tracciare le linee guida e un metodo di lavoro per riorganizzare l’attività politica del partito in Terra di lavoro. Ho ribadito la mia disponibilità ad assicurare una presenza costante sul territorio accanto a tutte le istituzioni, ai cittadini, alle famiglie e alle imprese, per ascoltare le problematiche, e impegnarmi a sostenere la realizzazione dei progetti di sviluppo che questo territorio merita e attende”.

E poi conclude snocciolando i temi focali del suo impegno per Terra di Lavoro.

Dal lavoro, alla Sanità, alle infrastrutture, all’ambiente, al turismo. Con spirito di servizio e dedizione assoluta, proverò a dare il mio contributo allo sviluppo futuro della Città e della Provincia di Caserta”, spiega il neodeputato piedino.