- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo aver ucciso per strada i fratelli Marco e Claudio Marrandino, di 40 e 29 anni, a Orta di Atella, nel Casertano, il killer ha puntato l’arma anche contro uno dei carabinieri intervenuti: il militare dell’Arma ha quindi esploso due colpi di pistola, senza però colpire l’assassino.
Questi è fuggito, ma è stato rintracciato successivamente in una struttura sanitaria della zona e sottoposto a fermo. E’ quanto precisa il capo della procura della Repubblica di Napoli nord, Maria Antonietta Troncone, aggiungendo che l’uomo è stato interrogato e si è detto estraneo ai fatti.