Giovane padre ucciso da auto pirata: arrestato 37enne ucraino, era ubriaco

Tempo di lettura: 2 minuti

Castel Volturno (Ce) – E’ stato arrestato a casa della fidanzata il 37enne che ha travolto e ucciso il 34enne Giorgio Galiero ieri sera a Castel Volturno in località Pinetamare.  L’uomo è stato incastrato dalle telecamere di video-sorveglianza delle attività che si trovano nella zona ed è stato costretto a confessare. 

Era da solo e non con il figlio di sei anni l’uomo travolto e ucciso da un’auto pirata. Tragedia in via delle Acacie, nel villaggio Coppola Pinetamare, a Castel Volturno (Caserta) intorno alle 20,30 di sabato sera. Subito dopo l’incidente, alcune testimonianze e anche la presenza di bambini sul luogo dell’investimento, avevano fatto ritenere che con il 34enne vi fosse anche il figlio di sei anni, ma il piccolo – rilevano i carabinieri – era a casa con la madre. Sembra che la vittima stesse andando in un vicino pub per acquistare panini per il figlio e la famiglia.

I militari, coordinati dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, hanno fermato l’investitore, Girniak M., ucraino ma domiciliato a Licola, ritenuto responsabile di omicidio stradale ed omissione di soccorso. Il 37enne, fidanzato con una ragazza di Castel Volturno, aveva un tasso alcolemico superiore a quello consentito. La macchina con targa straniera, è stata trovata sotto l’abitazione della giovane. Interrogato dai carabinieri l’uomo ha ammesso di aver provocato l’incidente mortale. E’ stato arrestato e portato nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.