- Pubblicità -
Tempo di lettura: 3 minuti

Proseguono senza sosta i lavori di rifacimento della rete fognaria e idrica in via Marchesiello, secondo step dell’intervento finanziato con fondi regionali stanziati nell’ambito del Patto per lo Sviluppo della Campania per un importo complessivo di 3.168.604,25 euro.

La gestione e la realizzazione di alcune varianti migliorative in corso d’opera, come l’installazione di condotte di diametro maggiore senza alcun aggravio di spesa per l’Ente, la cui fornitura è stata caratterizzata da lunghi tempi di attesa per la consegna, insieme all’esecuzione a regola d’arte dei lavori, per restituire ai cittadini un centro storico completamente riqualificato secondo i criteri di valorizzazione e conservazione imposti dalla Soprintendenza dei Beni Culturali, hanno dilatato di alcune settimane i tempi previsti inizialmente dal cronoprogramma dell’intervento.

Questa mattina nel tavolo tecnico convocato dall’Amministrazione comunale con la ditta e i funzionari del settore Lavori Pubblici è stata eseguita un’attenta analisi dell’andamento dei lavori, attraverso la valutazione della qualità delle opere sino ad ora realizzate, risultata eccellente, e dei tempi di esecuzione, ritenuti regolari proprio in considerazione delle varianti imprevedibili sopraggiunte.

Al termine dell’incontro è stata anche definita la data in cui saranno ultimati i lavori in via Marchesiello, sabato 6 luglio, e il prosieguo del progetto di riqualificazione che prevede un terzo step che interesserà prima la vicina via Mundo, già a partire da lunedì 8 luglio, e poi via Lener.

La riunione è stata utile anche per affrontare il tema dei disagi determinati dall’apertura del cantiere ai cittadini e ai commercianti, argomento che sarà oggetto di un successivo incontro, a cui parteciperanno sicuramente i rappresenti delle due parti, per valutare, e laddove possibile, individuare anche misure di ristoro, in particolare per gli esercizi che hanno subito delle perdite economiche fisiologiche in considerazione dell’impatto naturale provocato da un intervento così imponente, unico, nella storia recente degli ultimi 50 anni, in un’area così centrale.

“Stiamo cambiando il volto della città – ha affermato il sindaco Antonio Trombetta -, affrontando la riqualificazione del territorio da tutti i punti di vista. Chiediamo di avere pazienza ai cittadini e ai commercianti che rappresentano per noi il cuore pulsante della nostra comunità, e di non farsi ammaliare dalle opposizioni travestite sotto varie forme da paladini di Marcianise. E’ troppo semplice mistificare la realtà. Le sanzioni elevate la scorsa settimana nell’ambito dei servizi interforze di controllo straordinario del territorio fanno parte delle attività previste nel ‘Patto per la sicurezza urbana per la promozione ed attuazione di un sistema di sicurezza partecipata ed integrata nella città di Marcianise’, sottoscritto tra il Comune e la Prefettura dinanzi al Ministro dell’Interno Piantedosi, un accordo che ci consentirà di rendere Marcianise più sicura attraverso una presenza maggiore delle Forze dell’Ordine, l’utilizzo di nuove tecnologie e l’apertura di un Commissariato di Pubblica Sicurezza più accogliente e moderno. La campagna diffamatoria orchestrata in queste ultime ore, con cui viene spacciata una sanzione, irrogata per una palese violazione di norme, come un atto persecutorio, e strumentalizzato quanto previsto dall’ordinanza per la movida sicura relativamente agli alcolici, che possono essere somministrati fino alle due di notte e non vietati ‘dopo l’orario dei polli’ come afferma qualche bugiardo, è un’azione miserabile a cui nessuno può credere, è un tentativo meschino che qualifica chi lo compie, è il modo più becero di gettare fango su un’Amministrazione che con rigore e grande sobrietà sta operando nell’esclusivo interesse dei cittadini’.