Tempo di lettura: 2 minuti

Caserta – Conto alla rovescia per l’inaugurazione del nuovo punto vendita Lidl a Caserta. Supermercato di oltre 1.300 metri quadrati con attigui 6000 metri quadrati di spazio pubblico attrezzato taglieranno il nastro giovedì prossimo alle 8 in via Paolo Borsellino ed è già polemica.

Salutato come il nuovo flagello per il commercio cittadino, ai casertani non piace neanche la nuova viabilità predisposta dal Comune,  con tanto di rotonde tra via Borsellino, via Sant’Agostino e vicolo Mascagni, e l’altra tra via Borsellino e viale dei Bersaglieri, il tutto farcito dall’introduzione in via sperimentale del doppio senso di marcia nel tratto compreso tra via Sant’Augusto e viale dei Bersaglieri.

Insomma troppe novità per una città stanca di subire piani traffico che intasano ancor più le sue arterie viarie, dove parcheggiare diventa sempre più complicato, dove continuano a mancare piste ciclabili e percorsi pedonali sicuri per disabili e non, e dove gli spazi verdi pubblici restano chiusi e quelli aperti ridotti a discariche e ricettacolo di topi e infestanti d’ogni genere.

Di contro colossi come il Centro Commerciale “Campania” e l’outlet “La Reggia” continuano a battere cassa a suon di presenze e confort offerti, mentre le vie dello shopping cittadino rispondono a suon di saracinesche serrate tra cumuli di rifiuti e guerriglia tra ausiliari della sosta e parcheggiatori abusivi.

E poi arriva Lidl, con tanto di nuove assunzioni di personale, parcheggi gratuiti, orari di apertura dalle 8 alle 22 e la domenica dalle 9 alle 21, parco giochi per bambini, campo da basket e campo da bocce, il tutto tra prati, comode panchine e fitte alberature.