Tempo di lettura: 2 minuti
I carabinieri hanno arrestato due persone, residenti nel quartiere napoletano di Secondigliano, che avevano da poco rubato materiale scolastico, tra cui tablet riservati agli studenti, dalla scuola Calderisi di Villa di Briano (Ce); il fermo è stato reso possibile dalla collaborazione di alcuni cittadini appartenenti alle forze dell’ordine che erano a casa e hanno notato i ladri mentre si dileguavano con il bottino dall’istituto, e da un maestro di Arti marziali mistbe (MMA, ovvero Mixed Martial Arts), che ha inseguito i malviventi in fuga per i terreni agricoli fermandoli e mettendoli fuori gioco con alcune sue tecniche.
 
Sono poi arrivati i carabinieri che hanno formalizzato l’arresto dei due ladri. Altri complici sono fuggiti. Qualche notte fa si era verificato un altro furto presso lo stesso istituto scolastico. Il sindaco di Villa di Briano Luigi Della Cobrte ha invitato in comune i cittadini protagonisti, ringranziandoli di persona; lo ha fatto poi con un post su facebook.
 
“In qualità di Sindaco di Villa di Briano – ha scritto Della Cortevoglio esprimere parole di encomio per il giovane Francesco Di Chiara, di Frignano, che con grande senso civico, da comune cittadino, e con un grandissimo atto di coraggio, è intervenuto per fermare i ladri, costringendoli a desistere. Francesco è un esperto di arti marziali ed è già noto per aver messo in atto un altro gesto eroico in difesa di una donna incinta, vittima di una rapina. Ringrazio inoltre alcuni nostri concittadini brianesi, membri delle forze dell’ordine, che, in borghese, dalla serenità serale delle loro case, sono prontamente accorsi sul posto. Sono gesti che riempiono il cuore di orgoglio. I nostri territori sono ricchi di persone oneste e coraggiose. Villa di Briano li ringrazia”.