Tempo di lettura: < 1 minuto

Caserta – “Sul Policlinico di Caserta vorremmo un ruolo diverso del Comune, che dovrebbe essere più presente, per dare un input a quella che altrimenti rischia di diventare uno dei più grandi scandali, sul piano delle risorse spese e dei tempi di realizzazione, della storia d’Italia“. È quanto ha affermato Giorgia Meloni a Caserta rispondendo ad una domanda sul Policlinico di Caserta, una delle maggiori infrastrutture in costruzione del Sud Italia di proprietà dell’Università e con una quota regionale, il cui cantiere è stato inaugurato 20 anni fa; più volte i lavori si sono fermati per mesi e anche anni per poi riprendere; l’ultima volta è avvenuto nel gennaio 2021, dopo uno stop ai lavori di oltre due anni. “Se ci fosse alla guida il centrodestra – ha aggiunto la Melonile cose potrebbero cambiare. Sono certa che si vada al ballottaggio e Zinzi potrà vincere, perché non c’è una ragione per cui i casertani debbano riconfermare l’attuale amministrazione, che ha dimostrato di non avere alcuna visione“.