Tempo di lettura: 3 minuti

Caserta – Il prossimo 27 gennaio saranno passati 75 anni dalla liberazione del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau da parte dell’Armata Rossa. Eppure i recenti fatti di cronaca, l’inquietante riemergere di antisemitismo e intolleranza, ci obbligano ad impegnarci attivamente per non dimenticare e a diffondere, soprattutto alle nuove generazioni, la memoria della deportazione e dell’uccisione di milioni di ebrei, zingari, omosessuali, disabili e oppositori politici nei lager nazisti. Ma anche a non dimenticare che rastrellamenti e deportazioni sono avvenuti anche nel nostro paese con la complicità del regime fascista di Benito Mussolini, che sin dalla pubblicazioni delle Leggi razziali, ha avallato politiche antisemite e discriminatorie.

Memoria È futuro” è il titolo degli eventi che interesseranno tante scuole di Terra di Lavoro. Fortemente volute da Spi e Flc nei loro livelli territoriali insieme alla Camera del Lavoro e con la condivisione dei livelli nazionali e regionali, le giornate saranno occasione di confronto e riflessione con gli studenti e la cittadinanza. A partire dalla proiezione del docufilm “Terra Bruciata!” di Luca Gianfrancesco, ci saranno diversi momenti di confronto per reiterare la necessità – forte come non mai – di tener viva la memoria sugli atroci crimini dei nazifascisti, a partire dalle feroci stragi che hanno interessato il nostro territorio, e sulla lotta partigiana come valore fondante della democrazia italiana. L’obiettivo è anche avviare con gli studenti della provincia un percorso di ricerca costruendo un ideale passaggio di testimone tra passato e presente: i giovani del passato indicano un percorso e lanciano una sfida per costruire un’Europa e un mondo di pace.

Si comincia il 28 gennaio alle 9.30, al Liceo Da Vinci di Vairano Patenora. Interverranno Luca Gianfrancesco, regista di Terra Bruciata!, lo storico Giovanni Cerchia e Graziella Di Gasparro, testimone della strage nazifascista di Conca della Campania del 1 novembre 1943.  Le conclusioni saranno affidate al segretario generale nazionale dello Spi Cgil Ivan Pedretti.

Il 30 gennaio alle 9.30 sarà la volta di Capua, dove al Teatro Ricciardi, ci saranno gli alunni del Liceo Garofano, del Liceo Pizzi, dell’Istituto Tecnico Falco e Itet Federico II. Le conclusioni saranno affidate alla segretaria nazionale della Flc Cgil Manuela Calza.

Ulteriori appuntamenti, in un calendario che si arricchirà di nuove date, sono previsti a Caserta (31 gennaio, ISIS Giordani), a Maddaloni (4 febbraio, Convitto Giordano Bruno),  a Santa Maria Capua Vetere (5 febbraio, Liceo Amaldi-Nevio) e Sparanise (7 febbraio, Liceo Foscolo).

Spi e Flc Cgil di Caserta sponsorizzeranno un concorso rivolto agli studenti delle scuole superiori della provincia per il miglior elaborato sul tema della memoria, il bando sarà pubblicato al termine del percorso.