Tempo di lettura: < 1 minuto

Castel Volturno- Con una norma ad hoc inserita nella legge di bilancio, il Governo prova a dare uno sbocco positivo alla vicenda della squadra di basket “Tam Tam” di Castel Volturno (Caserta), composta interamente da figli di immigrati – hanno dai 13 ai 15 anni e sono nati in Italia, dove vivono da sempre – che non possono però giocare in campionati federali perché non hanno la cittadinanza e perché i restrittivi regolamenti dispongono che ogni team non possa avere più di due stranieri. L’articolo di legge, che per diventare vigente dovrà superare indenne l’esame delle Camere, introduce la possibilità di tesseramento annuale, e dunque l’iscrizione ai campionati sportivi, per i minorenni extracomunitari, anche se non in regola con i permessi di soggiorno, purchè abbiano pero’ svolto un ciclo scolastico di almeno quattro mesi. Esulta il coach della Tam Tam Basket Massimo Antonelli, che a fine settembre, con una lettera scritta a Coni e Federazione Pallacanestro, sollevò la questione. “E’ una cosa incredibile, che ci onora tantissimo” dice Antonelli, consapevole che non è ancora vinta la battaglia per far sentire meno stranieri in Italia i suoi ragazzi.