Tempo di lettura: < 1 minuto

Si rompono le acque e partorisce in auto durante il tragitto verso l’ospedale. Una giovane mamma, nel giorno dell’Epifania, si è recata in piena notte al nosocomio Pineta Grande di Castel Volturno, accompagnata dal marito e dai tre figlioletti. 

Era appena stata a cena dai parenti, a Mondragone, quando ha cominciato ad avvertire le doglie. Si mettono in auto per andare in clinica, ma non fanno in tempo: il piccolo viene alla luce in auto davanti ai tre fratellini con grande ansia iniziale ma immensa gioia finale. 

La 23enne era stata visitata qualche giorno prima dal ginecologo per un controllo di routine e il medico le aveva ridato appuntamento alla settimana seguente. Il neonato è venuto fuori in poco tempo. Il papà allora ha deciso di correre verso l’ospedale del Litorale Domizio mentre la donna ha stretto il suo piccolo al ventre, ancora con il cordone ombelicale attaccato. Giunti in ospedale sono stati presi in cura dai medici che hanno provveduto  a staccare il cordone ombelicale. Fortunatamente entrambi sono in ottima salute.