Bando direzione musei: 77 candidati per la Reggia, meno per Pompei

Tempo di lettura: 2 minuti

Sono 207 le candidature ricevute dal Ministero dei Beni culturali per la carica di direttore nei sei musei oggetto del bando pubblicato lo scorso 23 novembre. I candidati sono nel 95,7% dei casi italiani e nel restante 4,3% stranieri. Tre musei sono di livello dirigenziale generale e le terne selezionate dalla commissione saranno sottoposte al ministro Alberto Bonisoli, mentre per gli altri tre istituti (di livello non generale) la scelta sarà effettuata dal direttore generale Musei del Mibac, Antonio Lampis.

Per quanto riguarda gli Istituti di livello dirigenziale di prima fascia per la direzione dell’Accademia di Venezia sono arrivate 69 domande, per la Reggia di Caserta 77 e per il Parco archeologico di Pompei 48.

Per quanto riguarda gli Istituti di livello dirigenziale di seconda fascia sono arrivate 99 domande per il Parco archeologico dell’Appia Antica, 73 per il Parco archeologico dei Campi Flegrei e 72 per il Palazzo Reale di Genova.

Le candidature saranno ora valutate dalle rispettive commissioni formate da cinque esperti ognuna che opereranno una prima selezione di massimo 10 candidati per ciascun istituto. Da tali selezioni verrà individuata una terna di candidati per ogni istituto. Per gli istituti di livello dirigenziale generale, le terne verranno sottoposte al Ministro il quale individuerà il candidato cui conferire l’incarico. Per gli istituti di livello dirigenziale non generale (quelli di seconda fascia) le terne verranno sottoposte al direttore generale musei.