Tempo di lettura: < 1 minuto

Sessa Aurunca (Ce) – E’ un vero e proprio tsunami politico quello che travolge la città di Sessa Aurunca in queste ore. Il primo cittadino, Silvio Sasso, ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni in seguito allo strappo ufficializzato da tre assessori del Partito Democratico che di fatto costituivano la sua Giunta. Si tratta di Tommaso Di Marco, Erasmo Palmieri e Stefania Pellegrino che, molto probabilmente, hanno seguito le indicazioni del consigliere regionale Gennaro Oliviero di lasciare l’amministrazione Sasso dopo gli attriti degli ultimi tempi tra il Pd e il primo cittadino.

Preso atto delle dimissioni dalla Giunta Municipale degli assessori del Partito Democratico, che di fatto determinano l’impossibilità di funzionamento di tale Organo esecutivo, con la presente rassegno le mie dimissioni da sindaco del Comune di Sessa Aurunca“, scrive Silvio Sasso nel documento ufficiale protocollato in Municipio.

Personalmente ritengo non condivisibile tale legittima scelta politica in un momento in cui il territorio e la comunità hanno bisogno della massima attenzione per ripartire e rilanciarsi dopo l’emergenza Covid“, conclude il sindaco.
Da oggi scattano i venti giorni di tempo per ritirare le dimissioni: in caso contrario il prefetto scioglierà l’amministrazione e si tornerà alle elezioni.