Tempo di lettura: 2 minuti

Marcianise (Ce) – “Continuiamo a controllare il territorio e a colpire tutti quelli che deturpano l’ambiente. A Marcianise è una lotta senza tregua“.

Lo dichiara il primo cittadino, Antonello Velardi, che sta facendo della guerra ai rifiuti un caposaldo della sua azione amministrativa.

In una stradina di fronte al velodromo, alla periferia della città, l’Esercito ha individuato un’area dove sono stati depositati rifiuti in violazione di ogni minima norma di tutela. Di supporto ai militari è intervenuta anche la polizia municipale di Marcianise.

In poco tempo – spiega il sindaco Velardi – abbiamo individuato questi imbecilli, avevano lasciato tracce chiare nell’immondizia abbandonata. Si tratta non di marcianisani ma di persone residenti a Sant’Arpino: convocheremo questi cretini – sì, cretini – e notificheremo loro denuncia e multa. Che gente strana! Pensano di continuare ad usare le nostre campagne per i loro porci comodi, non hanno capito che l’aria è cambiata e per loro non c’è più scampo. Imbecilli due volte“.

Poi il primo cittadino ha voluto ringraziare i militari dell’Esercito impegnati nell’operazione Terra dei Fuochi, in particolare gli uomini del tenente Giordano. “Stanno avendo un’attenzione straordinaria per il nostro territorio, scriverò al loro comando per esprimere ufficialmente la gratitudine mia e di tutta la città“. 

Un plauso particolare anche alla Polizia Municipale: “Davvero bravi i nostri agenti, stanno dimostrando di essere marcianisani di valore. Andranno premiati per questa loro continua ed efficiente azione“, ha concluso Velardi.