Tempo di lettura: 2 minuti

Caserta – Al di là del Covid, non è una giornata felice per alcune scuole del Casertano. Si sono manifestati problemi diversi da quelli pandemici. Più strutturali. Il sindaco di Sant’Arpino, Ernesto Di Mattia, ha emanato un’ordinanza sindacale, in accordo con Maria Debora Belardo, dirigente del plesso scolastico De Amicis, nella quale viene disposta la chiusura della scuola per le giornate di oggi e domani per i “necessari interventi di manutenzione straordinaria agli impianti di riscaldamento”.

Un atto dovuto perchè la precedente gestione della ditta che doveva garantire il servizio di manutenzione non è stata capace di riattivare gli impianti termici. Insomma studenti al freddo e non aiuta neanche l’allerta meteo che si sta prorogando di giorno in giorno, tra piogge, vento e gelo. Inoltre si tratta di una zona che potrebbe anche essere sottoposta ad eventi come frane e colate di fango.

Diverso problema ma stessa soluzione, la chiusura, al plesso Leopardi di Marcianise. I bambini era pronti ad entrare, nessun problema di riscaldamento, ma si sono dovuti arrendere di fronte alla presenza abbondante di acqua in alcune aule della scuola. La copiosa pioggia, infatti, ha prodotto questo risultato e per le mamme non c’è stato da fare altro che riportare i bambini a casa.