Tempo di lettura: < 1 minuto

Santa Maria Capua Vetere (Ce) – Ieri, 21 luglio 2021, i Carabinieri del Comando Stazione di Castel Volturno hanno dato esecuzione ad un’ordinanza cautelare applicativa della custodia cautelare in carcere, emessa dall’Ufficio GIP del Tribunale di Santa Maria C.V., su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di P.M. (classe ’92), gravemente indiziato del delitto di sequestro di persona di cui all’art. 605 c.p., commesso in danno della sua compagna convivente, in data 28 febbraio 2021.
Nello specifico, attraverso una serie di approfonditi accertamenti, si ricostruiva quanto verificatosi nel febbraio 2021, allorquando l’indagato, in preda ad un raptus di gelosia, tratteneva in casa con violenza la sua compagna impedendole non solo di uscire dall’abitazione, ma anche di avere contatti telefonici, dopo averle sottratto il suo telefono cellulare.
L’arrestato, già sottoposto a provvedimento cautelare, in quanto ritenuto responsabile del delitto di maltrattamenti in famiglia in danno della medesima persona offesa, è stato associato alla casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.