Tempo di lettura: 3 minuti

Caserta – Nessun caso di Coronavirus in Terra di Lavoro e, come confermato dal direttore generale dell’Asl di Caserta, Ferdinando Russo, il test eseguito sul presunto caso proveniente dall’ospedale di Sessa Aurunca è risultato negativo. L’uomo, un 50enne di Roccamonfina rientrato da Casalpusterlengo (Lodi), si era recato presso il nosocomio sessano con sintomi ascrivibili all’influenza.

Il tampone effettuato presso il Cotugno di Napoli ha escluso il contagio dal Covid-19. Ma la paura resta e si manifesta, in queste ore, attraverso l’annullamento di eventi che prevedono assembramenti numerosi, come nel caso del Carnevale di Caserta.In seguito alla indicazioni ed alle raccomandazioni emerse nel corso della riunione svoltasi questa mattina in Regione Campania sulle misure di prevenzione per il Coronavirus, alla quale ho partecipato anche come presidente regionale dell’Anci, ho deciso di annullare in via precauzionale l’evento di Carnevale previsto per domani nel centro cittadino“. Lo ha detto il sindaco di Caserta Carlo Marino, annunciando che la manifestazione prevista per martedì 25 febbraio non si svolgerà.

La Regione sta definendo in queste ore un provvedimento che fornirà alle istituzioni locali ulteriori indicazioni. In questa fase ritengo necessario e responsabile – ha aggiunto Marino – ribadire l’invito a tutta la comunità per seguire scrupolosamente e durante tutta la giornata, in ambienti di lavoro, casalinghi e di relazione sociale, le precauzioni diramate dal Ministero della Salute. Sono queste allo stato le prescrizioni che aiutano la popolazione ad allontanare la possibilità del contagio“. Il sindaco conclude mettendo in guardia i cittadini, in particolare gli anziani, dalle truffe che in queste ore potranno essere tentate attraverso l’offerta di svolgere test sanitari a domicilio, non previsti da alcun protocollo.
Allo stesso modo, in qualità di presidente dell’Anci Campania, Carlo Marino ha annullato l’assemblea regionale dell’associazione nazionale dei comuni italiani prevista per il 28 e 29 febbraio prossimi. “I motivi di questa sofferta decisione – ha dichiarato – risiedono nella necessità, da parte della nostra Associazione, di adottare ogni forma precauzionale in questo delicato frangente, con le nostre comunità preoccupate per il diffondersi dell’emergenza sanitaria del Coronavirus e la presenza di nuovi eventuali focolai“.

In queste ore è arrivata anche la decisione di annullare alcuni eventi sportivi. La Juvecaserta ha, infatti, comunicato che il settore agonistico della Federazione Italiana Pallacanestro, alla luce delle ordinanze emesse dalle Autorità competenti, ha ufficialmente reso noto il rinvio a data da destinarsi della gara tra i bianconeri e la Feli Pharma Ferrara in programma alle ore 20.30 di domani, 25 febbraio, al Palamaggiò.