Tempo di lettura: 2 minuti

Caserta – La Juvecaserta naviga in cattive acque ormai da tempo e con la proprietà societaria sempre in bilico. La “Serata della maglia” organizzata dal Club Ornella Maggiò presso il locale BarbeQ di via Sant’Antonio da Padova, è stata un’occasione importante per elaborare idee sul futuro della pallacanestro a Caserta. Il presidente, Nando Sibillo, ha sottolineato la necessità di un allargamento della base sociale, al fine di creare una massa critica che possa stimolare l’arrivo di nuovi investitori. I tifosi hanno espresso i loro punti di vista, sottolineando la necessità di un cambio di rotta. Il dibattito si è concluso con la formulazione di una proposta largamente condivisa. Di fronte a un’eventuale volontà di disimpegno da parte dell’attuale proprietà dello Sporting Club Juvecaserta, il Club Ornella Maggiò dovrà cercare di proporsi come acquirente, realizzando di fatto il passaggio di consegne da lungo tempo auspicato, e facendo cadere in tal modo qualsiasi alibi residuo. Una volta in possesso delle quote, il Club Ornella Maggiò si rivolgerà a istituzioni, imprenditoria e cittadinanza proponendo tre soluzioni, in un termine previsto di 60 giorni. La prima contempla la maggioranza del pacchetto azionario a disposizione di chi riterrà di avere i mezzi per portare avanti l’attività sportiva nei campionati nazionali. Con la seconda, il pacchetto rimarrà in possesso del Club e, con il sostegno di sponsorizzazioni esterne, si porterà avanti l’attività sportiva nei campionati nazionali. Se entro 60 giorni le ipotesi prime due ipotesi non avranno riscontro, il Club Ornella Maggiò si impegnerà – in linea con le possibilità economiche di una associazione di semplici tifosi e appassionati – a iscrivere lo Sporting Club Juvecaserta a un campionato dilettantistico regionale.