Tempo di lettura: < 1 minuto

Caserta – La Polizia di Stato ha arrestato un 52enne di Aversa (Caserta) per un tentato omicidio commesso ai danni di un ucraino, Ivan Zator, il 9 ottobre scorso. L’episodio avvenne all’esterno di un bar del centro di Aversa; furono le urla disperate della compagna dello straniero, riverso a terra e insanguinato, a richiamare l’attenzione di tanti passanti. Sul posto giunsero poi i poliziotti del Commissariato di Aversa che iniziarono le indagini, e identificarono nell’immediatezza anche l’aggressore, senza sapere in quel momento che era lui il responsabile del fatto; gli agenti lo hanno poi individuato grazie al racconto della vittima e della compagna. È emerso che l’accoltellamento avvenne per motivi futili, in quanto il 52enne iniziò ad importunare l’ucraino e la compagna mentre era seduti al tavolino del bar; in particolare l’uomo, che era ubriaco, iniziò a prendersi le patatine dal piatto della coppia, così l’ucraino lo invitò a comprarsele, e per tutta risposta il 52enne prese una busta di patatine e le gettò addosso ai due clienti, che a quel punto si allontanarono. Il 52enne però li raggiunse all’esterno accoltellando l’uomo al basso ventre. Anche il barista ha confermato la genesi futile del litigio.