Tempo di lettura: < 1 minuto
“I rapporti tra me e mia madre si erano deteriorati da tempo, non potevo più sopportare le sue pressioni”. È quanto ha raccontato ai poliziotti della Questura di Caserta il 24enne di Caserta che ha ucciso la madre, Rubina Chirico di 52 anni, a coltellate (leggi qui). Il giovane si è costituito dopo aver commesso l’omicidio; il coltello usato è stato poi ritrovato dai poliziotti a casa della donna, vicino al corpo, che era in camera da letto. Sembra che la donna soffrisse di problemi psichici.