Tempo di lettura: < 1 minuto

La Polizia tedesca ha arrestato il latitante di 46 anni Andreas Krebs, ricercato da diversi mesi per l’omicidio di Massimo Neiviller, gestore di un distributore di benzina a Cellole, nel Casertano, ucciso il 7 dicembre 2016 durante una tentativo di rapina. Krebs, detenuto inizialmente in carcere, era stato sottoposto agli arresti domiciliari in seguito alla decisione del Tribunale per il Riesame di Napoli, ma poco tempo dopo, nel gennaio di quest’anno, era evaso facendo perdere le sue tracce. Nel frattempo il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere aveva emesso un mandato di arresto europeo a carico di Krebs. L’arresto è stato reso possibile grazie ad un efficace attività di intercettazione telefonica, avviata subito dopo l’evasione, e alla collaborazione tra i carabinieri del Nucleo Operativo di sessa Aurunca e la Polizia tedesca; gli investigatori hanno prima individuato gli italiani che intrattenevano conversazione e colloqui con Krebs durante la latitanza, quindi il luogo in cui si era rifugiato.  Krebs è accusato di aver compiuto una rapina a volto scoperto al distributore di Neiviller; questi reagì e Krebs lo colpì più volte con un coltello fino ad ucciderlo.