Tempo di lettura: 2 minuti

Caserta – La Volalto 2.0 Caserta è stata esclusa dal campionato di Serie A1 di volley femminile. Come comunicato in mattinata dalla Lega, per la società del presidente Nicola Turco “non sussistono i requisiti che legittimano l’ammissione”. Dalle mancate liberatorie alla questione palazzetto, passando per il ban della FIVB che blocca diverse operazioni di mercato: troppe incognite sul futuro della squadra campana.
Le rosanero avranno però due giorni di tempo per ricorrere al Giudice di Lega ma Turco non ha preso bene la mancata ammissione del suo club al prossimo campionato, e sembra non essere intenzionato a fare ricorso.
La guerra contro di noi iniziata l’anno scorso per farci fuori ha sortito i suoi frutti”, ha detto Turco. “Pur avendo presentato tutte le carte in regola e tutti i pagamenti e bonifici, che sono agli atti e visibili da tutti, non ci hanno ammesso al campionato con la scusa che ‘alcuni documenti sono stati presentati in ritardo’.
Potremmo fare ricorso al Giudice della Lega e lo vinceremmo di certo, ma siamo stanchi di fare guerre, – ha continuato – stanchi di combattere contro i mulini a vento e soprattutto stanchi di fare sacrifici inutilmente.
Ce ne andiamo, – ha concluso il presidente rosanero salutiamo definitivamente il mondo della pallavolo che solo in A2 ci ha regalato gioie ma nel mondo dell’A1 ci ha dato solo delusioni. Ringraziamo tutte le atlete, staff e coach passate per la Volato, ringraziamo le nuove atlete, coach e staff che stavano arrivando, ringraziamo gli sponsor, tutti amici personali. Concludiamo ringraziando tutto il mondo della Pallavolo chi ci ha apprezzato e chi ci ha denigrato. Bye Bye, e saluti a tutti dalla nostra bellissima Capri, isola dell’amore e non dell’odio”.