Tempo di lettura: < 1 minuto

Castel Volturno (Ce) – Quasi quattrocento flaconi usati in agricoltura come pesticidi e funghicidi raccolti in due ore sulle spiagge di Castel Volturno (Caserta) nei pressi della foce del fiume Volturno. È il bilancio dell’intervento dei volontari di Domizia – l’associazione si occupa a Castel Volturno di tematiche ambientali – che hanno trascorso la mattina dell’Immacolata a raccogliere sulla spiaggia alla foce sinistra del Volturno flaconi e bottiglie trasportati dal fiume; l’operazione di pulizia conferma i sistematici sversamenti di rifiuti speciali e pericolosi che avvengono lungo il corso del Volturno o nei canali per l’irrigazione che vi confluiscono, come più volte accertato da forze dell’ordine e magistratura. I volontari hanno ripulito in particolare la spiaggia facente parte dell’Oasi dei Variconi, una riserva protetta meta fissa degli uccelli migratori; ha partecipato anche il Presidente della riserva Giovanni Sabatino, che si è detto molto soddisfatto del bilancio dell’intervento. Sul posto è arrivato anche il vicepresidente di Coldiretti Caserta Franco d’Amore, che ha garantito maggiore attenzione e sensibilizzazione allo smaltimento dei rifiuti.