Tempo di lettura: < 1 minuto

Sette famiglie sono state sgomberate in via Roma a Santa Maria Capua Vetere (Ce), dove si è aperta una voragine che ha inghiottito un furgone. Il cedimento è avvenuto all’imbocco del portone di un palazzo del centro storico, i cui residenti sono stati precauzionalmente allontanati.

In una nota il Comune di Santa Maria Capua Vetere, amministrato dal sindaco Antonio Mirra, fa sapere che “sono in corso e proseguiranno nei prossimi giorni tutte le verifiche del caso per individuare le cause del cedimento che è avvenuto all’interno dell’androne privato con un parziale interessamento del manto stradale in basolato per circa un metro e che, da immediati riscontri, ha evidenziato la presenza di una cavità nel sottosuolo. Anche il settore dei Servizi Sociali si è immediatamente attivato con l’assessore Rosida Baia individuando adeguata sistemazione ai nuclei familiari che risiedono nell’immobile interessato che, in via precauzionale, è stato sgomberato”.

Nell’immobile erano previsti lavori di manutenzione, e il furgone trasportava materiali per effettuare le verifiche preliminari all’inizio delle opere.