Tempo di lettura: < 1 minuto

I dipinti di Leonardo da Vinci sono opere di un valore inestimabile.  I suoi quadri accertati attualmente sono meno di venti. L’unico tra questi in possesso di un privato, è all’asta per cento milioni di dollari. Si tratta del ritratto del Cristo. La storia di questo dipinto è molto particolare. Nel 1958, quando era ancora considerato un’opera dei discepoli di Leonardo, riuscì a raggranellare appena 50 dollari. Ma dal 2011, anno in cui è stato attribuito al grande maestro fiorentino, il «Salvator Mundi» ha visto il proprio valore di mercato andare alle stelle: il prossimo 15 novembre il capolavoro rinascimentale sarà battuto all’asta a New York da Christie’s per 100 milioni di dollari (84,5 milioni di euro). 

L’opera è stata ribattezzata dagli esperti “la più grande scoperta del XXI secolo” e raffigura il Cristo nell’atto della benedizione con la mano destra e il globo nella sua mano sinistra. E’ uno dei 15 dipinti ancora esistenti del genio italiano e sarebbe stato creato dall’artista tra il 1506 e il 1513 per Luigi XII di Francia.